Il programma di Letta: di tutto, di meno

A questo punto, cosa si può fare se non aspettare e vedere che cosa riuscirà a realizzare questo governo di tutto ciò che è stato annunciato. In effetti i dubbi sull’effettiva e possibile concretizzazione di determinati provvedimenti sono più che legittimi.

E se decidessimo di convertire il pagamento di una percentuale delle tasse (IRPEF e IVA)  in un’emissione di obbligazioni vincolate a 10 anni a tasso uguale a quello dei bond tedeschi, che fine farebbe lo spread?

Keynes blog

letta-

Se ieri sullo scranno del Presidente del Consiglio ci fosse stato Angelino Alfano o Silvio Berlusconi, forse qualche voce in più si sarebbe alzata per dichiarare che il discorso tenuto dal premier alle Camere sembra più un libro dei sogni che un programma di governo. Invece su quella poltrona c’era Enrico Letta, sicché anche il Partito Democratico ha applaudito e ringraziato.

View original post 699 altre parole

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Nuove dalla rete e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...