Premio Unesco libertà di stampa ad una giornalista etiope

Sarebbe stato bello che questo premio fosse andato a qualche giornalista italiano. Restiamo speranzosi per il futuro, anche se, come dice qualcuno, chi visse sperando……

Café Africa

Il Premio mondiale Unesco per la libertà di stampa 2013 è stato assegnato alla giornalista etiope Reeyot Alemu, che nel suo Paese è stata condannata a cinque anni di prigione per “terrorismo”. Lo ha reso noto l’organismo delle Nazioni Unite per la Scienza, l’educazione e la cultura, con sede a Parigi, in un comunicato diffuso il 16 aprile.
La giuria del Premio, composta da professionisti dei media, ha riconosciuto “l’eccezionale coraggio, la resistenza, e l’impegno per la libertà d’espressione” della giornalista.
Reeyot Alemu si è soprattutto occupata di questioni politiche e sociali in modo critico, interessandosi alle origini della povertà e alle diseguaglianze sessuali. Ha lavorato per molti media indipendenti. Nel 2010 ha creato la propria casa editrice e un mensile intitolato ‘Change’. Entrambi sono stati chiusi dalle autorità etiopi.
Nel 2011, mentre teneva una rubrica su Feteh, un settimanale nazionale, è stata arrestata, in base ad una…

View original post 82 altre parole

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Nuove dalla rete e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...