Uno nuovo studio del FMI conferma: l’austerità fa crescere il debito pubblico

Diciamo che il titolo è un pò fuorviante, tuttavia, il concetto del rapporto tra Debito e PIL è evidente anche a un bambion delle elementari ed è clamoroso come, a livello europeo (ed ancor più a livello italiano), si insista solamente su una parte del rapporto (quella del Debito…….).

Se poi ci mettiamo dentro le speculazioni a livello internazionale in termini di spread….

Keynes blog

IMF Greece Financial Crisis

Non è bastato il mea culpa del capo economista del FMI Olivier Blanchard che, prima del World Economic Outlook 2012 e poi con un apposito working paper aveva spiegato che l’austerità è controproducente perché deprime l’economia.

Ora un nuovo studio pubblicato dal Fondo Monetario Internazionale e intitolato “La sfida della riduzione del debito durante il consolidamento fiscale” punta il dito sulla crescita del debito pubblico nei paesi che tentano di “stringere la cinghia”.

View original post 206 altre parole

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Nuove dalla rete e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...